Violenza sulle donne: due progetti all’ospedale di Marsala

Il Pronto Soccorso dell’Ospedale Paolo Borsellino di Marsala, diretto dal dottor Salvatore Vasta, è stato individuato come referente per l’ASP di Trapani nell’ambito di due progetti sulla “violenza di genere”.
Il primo, “Programma di formazione blended per operatori sanitari e non, mirato al rafforzamento delle reti territoriali per la prevenzione e il contrasto della violenza di genere”, promosso e finanziato dal ministero della Salute. Il progetto prevede incontri, in presenza e Formazione a distanza,  rivolti a medici e a infermieri di 28 servizi di Pronto Soccorso in quattro regioni italiane (Lombardia, Lazio, Campania e Sicilia).F. De Nicola Askl 9 TP
Il secondo progetto, “ Codice Rosa”, promosso dall’assessorato alla Salute della Regione Siciliana, riservato, oltre che alle donne vittime di violenza,  anche ai minori maltrattati.
“Abbiamo individuato l’ospedale di Marsala – ha detto il direttore generale dell’ASP Fabrizio De Nicola (nella foto) – proprio per dare un riconoscimento alla professionalità di un reparto spesso sottoposto a ingiuste critiche”.
I referenti, oltre al primario, sono la dottoressa Francesca D’Angelo ed il dr. Antonio Panzarella. L’obiettivo di tali progetti è quello di formare il personale ospedaliero a governare il percorso sanitario di una donna che ha subito violenza di genere (psicologica, fisica o sessuale).
“Il percorso, che inizia al pronto soccorso – spiega Vasta – prevede un iter definito e condiviso, dall’accoglienza alla applicazione di particolari procedure sanitarie, fino alla dimissione e attivazione, con la presa in carico, di specifiche strutture  territoriali dell’ASP”.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *