VIDEO| Rapina in banca da 49mila euro, arrestati tre palermitani in trasferta a Salemi

I Carabinieri della Compagnia di Mazara del Vallo hanno tratto in arresto Antonino Sorrentino, di 42 anni, e il fratello Maurizio, 47 anni, insieme al giovane 24enne Vincenzo Forcieri. I tre, tutti originari di Palermo, sono accusati di rapina aggravata in concorso ai danni dell’istituto “Credito di Sicilia” di Salemi.
Lo scorso 12 settembre, due soggetti erano entrati all’interno della filiale dell’istituto bancario, e dopo aver minacciato di morte il cassiere e bloccato fisicamente il direttore avevano rubato 49 mila euro dalla cassaforte, dandosi poi alla fuga.
I Carabinieri della Stazione di Salemi, insieme ai colleghi del Nucleo Operativo della Compagnia di Mazara del Vallo, sono risaliti ai presunti malviventi attraverso l’analisi delle immagini dei sistemi di videosorveglianza della banca e di quelli collocati lungo le vie limitrofe.
Sono stati anche individuati i veicoli utilizzati per la rapina: una Lancia Y riconducibile al Forcieri e utilizzata per la rapina, e un camper riconducibile a Sorrentino Maurizio, utilizzato per nascondere e trasportare il ricco bottino. Sembra che Sorrentino Antonino, a seguito della rapina si sia rasato completamente i capelli, tentando di rendere difficile un eventuale riconoscimento da parte dei testimoni.
Nel corso delle indagini sono quindi stati incrociati gli elementi raccolti, insieme con quelli emersi dall’elaborazione del traffico telefonico delle utenze dei tre soggetti, trovando poi riscontro con le dichiarazioni dei testimoni.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *