Ferisce connazionale con due grossi coltelli da cucina, arrestato 32enne

carabinieri-autoUna chiamata al 112 per segnalare una lite, poi l’arrivo dei carabinieri, i quali si trovano davanti a una scena da film: un uomo con in mano due grossi coltelli da cucina insanguinati. I fatti sono avvenuti ieri sera, alle 18 circa, a Castelvetrano. Per fortuna i militari sono riusciti a evitare che la situazione degenerasse ulteriormente.
Giunti in via Cirillo, gli operanti hanno riscontrato la presenza di quattro soggetti di origini nigeriane, due dei quali avevano sulle mani evidenti segni di lesioni da taglio. Uno di questi, il 32enne O.C., brandiva due coltelli solitamente utilizzati per tagliare la carne, con evidenti tracce di sangue.

L’uomo, stando alla ricostruzione, aveva appena aggredito per motivi di natura economica il connazionale convivente I.A.U., prima con una bottiglia di vetro rotta, e in seguito tentando di sferrargli una coltellata allo stomaco.
La vittima e O.C. – il quale nella colluttazione si era tagliato per via dell’incauto utilizzo delle lame – sono stati immediatamente condotti presso il locale Pronto Soccorso, per le necessarie medicazioni. In seguito, O.C. è stato dichiarato in stato d’arresto per il reato di lesioni personali aggravate dall’utilizzo di strumenti atti ad offendere e per aver agito per futili motivi.

Una volta concluse le formalità di rito e messo l’indagato a disposizione dell’Autorità giudiziaria di Marsala, competente per territorio, O.C. è stato ristretto presso la camera di sicurezza della Compagnia Carabinieri di Castelvetrano, in attesa della celebrazione del rito direttissimo tenutosi in data odierna presso il Tribunale di Marsala. Qui, è stato convalidato l’arresto e l’uomo rimesso in libertà.

Foto Archivio La Sberla

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *