Alessandro Calori resta alla guida del Trapani

Alessandro CaloriSulla panchina del Trapani, tutto cambia per poi non cambiare. Il compito di riportare il Trapani in Serie B spetterà sempre ad Alessandro Calori, l’allenatore che nel girone di ritorno dello scorso campionato aveva tentato l’incredibile rincorsa salvezza, stoppatasi sul più bello.
Come recita il comunicato ufficiale inviato in mattinata dalla società Trapani Calcio, Calori, dopo aver assunto la guida della società granata il 2 dicembre scorso, ha firmato un contratto biennale, dopo che, qualche settimana addietro, era stato annunciato per partente insieme alla figura del ds. Oggi invece, il dietro front della società che ha in questo modo confermato la fiducia al tecnico del “quasi-miracolo”.
Sono 25 le gare fin qui disputate da Calori sulla panchina del Trapani, con 33 punti realizzati aggiunti agli 11 del girone di andata, che hanno risollevato i granata dal fondo classifica e 32 reti segnate, che ne hanno fatto l’attacco più prolifico della serie B nel girone di ritorno.
Queste le sue dichiarazioni dopo l’annuncio della società: «Dobbiamo ripartire  con entusiasmo e proseguire il lavoro svolto, con energia, voglia, passione,  determinazione e convinzione – ha detto Calori -. Chi verrà a vestire la maglia del Trapani dovrà esserne fiero ed orgoglioso e soprattutto dovrà venire qui con l’obiettivo di creare un gruppo che lotti per raggiungere il massimo. Ci saranno molti nuovi calciatori, per ovvi motivi, ma le caratteristiche  devono essere quelle di professionisti che lottano per gli obiettivi del gruppo. Dovremo riuscire assieme  – prosegue il mister – a creare un nucleo di calciatori che abbia voglia di stupire!  Non sarà facile, ma attraverso il lavoro e la volontà niente,  quasi niente, è impossibile. Il nuovo direttore avrà il compito di scegliere i calciatori che più si addicono per allestire il nuovo gruppo. Ringrazio la gente di Trapani per l ‘affetto e la stima che mi hanno dimostrato. Torniamo a correre e a tentare di riportare il Trapani dove merita.
Per ultimo, ma è il primo  per gerarchie, un pensiero al Presidente Vittorio Morace  e alla signora Annamaria. Ho avuto la fortuna di avere tanti presidenti nella mia carriera, sia come calciatore, sia come allenatore, ma qui ho trovato valori umani che sono sempre più rari e che mi hanno fatto sentire come parte di una famiglia. La passione e l’amore che guidano il comandante Morace nel suo ruolo di presidente del Trapani sono sentimenti che si riflettono sulla Società, sulla squadra, sui tifosi e su tutti gli appassionati di calcio. Ringrazio il Presidente e la signora Annamaria  – conclude Calori – per la fiducia nei miei confronti sin dal primo giorno in cui sono arrivato a Trapani ed a loro, come nostri primi tifosi, dico: ripartiamo e lottiamo insieme».

Tommaso Ardagna

ACCEDI GRATIS ALLA COMMUNITY

oltre 4800 imprenditori ne fanno parte, stanno applicando come ottenere +CLIENTI

https://www.marcodasta.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share via
Prendi Questo BONUS, clicca qui sotto