Raid vandalico via Miceli, il giovane arrestato aveva litigato con i parenti

Messina Vincenzo MarioIl ventenne che nella notte tra venerdì e sabato ha danneggiato diverse auto in sosta parcheggiate in via Miceli, traversa di via Manzoni, nel territorio di Casa Santa, avrebbe agito “in palese stato di ebrezza”. È quanto rilevano i Carabinieri della Compagnia di Trapani che, intervenuti sul posto, hanno fermato Vincenzo Mario Messina, ericino di 20 anni, celibe e con precedenti di polizia.

Il giovane, bloccato dai militari  mentre con un grosso bastone in ferro stava danneggiando le autovetture in sosta, ai carabinieri ha dichiarato di “aver agito per nervosismo a seguito di problemi e liti familiari”.

Dopo il processo per direttissima, come già anticipato sabato, il ventenne è stato rimesso in libertà e sottoposto all’obbligo di presentazione alla Polizia giudiziaria, due volte a settimana.

Oltre al danneggiamento delle auto Messina è ritenuto responsabile della distruzione dello Sportello Bancomat della banca Monte dei Paschi di Siena di via Manzoni.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *