Il candidato sindaco Peppe Bologna interviene ancora sul Trapani Calcio

_L_P5362Così esordisce Bologna: “In relazione all’esternazione dal sen fuggita del candidato Mazzonello, secondo il quale “la proposta e l’interesse del candidato a sindaco Peppe Bologna-Scirocco per Trapani è ispirata ad un rito di opportunismo sport politica consenso”, mi preme far solamente rilevare quel che è lapalissiano e sfugge alla comprensione del soporifero candidato, ovvero che ogni impegno da me assunto non è stato nel passato né è adesso improbabile.

Non ho mai affidato mandati e incarichi per perdere e far perdere tempo, ma concretamente e unitamente allo staff che si occupa dell’ipotesi di acquisto del Trapani Calcio l’incontro preliminare avuto stamane per tramite del mio Legal Advisor mi ha consentito di avere una visione più chiara per poter meglio formulare l’ipotesi di acquisto della cordata con cui sto portando avanti questo impegno.

Da tale incontro avuto con i rappresentanti della proprietà del Trapani Calcio è peraltro emerso che il tutto (fideiussioni Lega, contrattualizzazione giocatori, fideiussioni a garanzia dei contratti con questi ultimi) deve essere concluso entro il 30 giugno.

Come ho sempre dichiarato non divento tifoso a convenienza, ma il problema è oggi e sono abituato a risolvere i problemi quando si presentano.

Comprendo – conclude Bologna – che Mazzonello unitamente al Movimento che rappresenta ritiene di risolvere tutto parlando di reddito di cittadinanza, irrealizzabile, difettando di comprensione sul piano della realtà, d’altra parte nessuno gli vieta di presentare la sua proposta di acquisizione del Trapani Calcio, o di unirsi alla mia se è capace”.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *