Castelvetrano, Cgil contraria al ridimensionamento dell’ospedale

castelvetrano_1947La Camera del lavoro di Castelvetrano interviene sulla proposta di riordino della rete ospedaliera presentata dall’assessore regionale per la Salute che ha previsto la drastica riduzione dei posti letto e la chiusura di alcuni reparti dell’ospedale Vittorio Emanuele II.

Per la Cgil “la proposta dell’assessore Ruggero Razza penalizza un intero territorio, quello della Valle del Belice, che conta circa cento mila abitanti, e un ospedale che perderà 44 posti letto e importanti reparti come quelli di ginecologia e pediatria”.

“Riteniamo – dice il segretario della Camera del lavoro di Castelvetrano  Gaspare Giaramita – che il sistema sanitario e la rete ospedaliera vadano resi sempre più efficienti e funzionali nel rispetto delle tutela della salute dei cittadini. È pur vero, però, che non possiamo assistere a continue rimodulazioni degli ospedali che da punti di riferimento vengono declassati e mortificati”.

La Cgil, che intanto domani parteciperà al sit-in che si terrà dalle 9 alle 12 davanti l’ospedale Vittorio Emanuele II, chiede all’assessore Razza la revisione della rete ospedaliera che eviti il ridimensionamento della struttura ospedaliera di Castelvetrano.

 

ACCEDI GRATIS ALLA COMMUNITY

oltre 4800 imprenditori ne fanno parte, stanno applicando come ottenere +CLIENTI

https://www.marcodasta.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share via
Prendi Questo BONUS, clicca qui sotto