Stragusto compie 10 anni: il Festival internazionale del Cibo da Strada e dei Mercati al via a Trapani dal 25 al 29 luglio 2018

Conferenza stampaSi è tenuta stamattina, al Comune di Trapani, la conferenza stampa di presentazione della decima edizione di Stragusto, il Festival del Cibo da Strada e dei Mercati in programma in Piazza Mercato del Pesce dal 25 al 29 luglio.  “Stragusto è stata la prima manifestazione di questo genere in Sicilia – ha affermato l’organizzatore Paolo Salerno – adesso questi eventi sono molto diffusi però il nostro Festival rimane vivo e molto atteso, anzi negli anni ha acquisito sempre maggiore attenzione dai media nazionali e internazionali e dai visitatori. Questo perché Stragusto ha molteplici punti di forza, come la bellissima Piazza, un luogo che nasce come mercato e durante l’evento vive nella sua dimensione naturale, contribuendo a creare un’atmosfera unica. E poi i tanti produttori di cibo da strada che si sono avvicendati nel corso di questi anni hanno permesso ai visitatori di vivere una particolare esperienza gastronomica, scoprendo tipicità e culture locali ma anche internazionali”.  “Il cibo è un monumento immateriale della società – ha affermato il Sindaco Giacomo Tranchida – e per questo va promosso e diffuso, anche attraverso occasioni come questa, una manifestazione consolidata ed elegante, che rappresenta un luogo di incontro fra culture e popoli. Inoltre la Piazza Mercato del Pesce rimane un luogo ideale per accogliere le eccellenze enogastronomiche, per questo è intendimento dell’Amministrazione, farla rivivere tutto l’anno attraverso la messa a sistema e la promozione della cultura gastronomica del territorio”. CARTASO CON FRITTURA DI PESCE

Sapori, odori, colori, voci tipici dei Mercati fanno da atmosfera ad uno degli eventi gastronomici più apprezzati: Stragusto, il Festival del Cibo da Strada torna a Trapani, con una nuova edizione, la decima, ricca di gusto!

Anche quest’anno per evitare le code alla cassa, i gettoni – degustazione sono in prevendita, a partire da lunedi, a Trapani (info point “Trapani, istruzioni per l’uso”), Marsala (Egadi Charter) e San Vito Lo Capo (libreria Arcobaleno). Sul sito www.stragusto.it, è possibile trovare tutti gli indirizzi.

L’obiettivo di “Stragusto”, iniziativa organizzata da Trapani Welcome in collaborazione con Ps Advert, la ProLoco Trapani Centro e con il patrocinio del Comune di Trapani, è quello di recuperare e valorizzare il grande patrimonio offerto dai produttori del cibo da strada, veri e propri artigiani del gusto, che tramandano la tradizione culinaria della propria zona di generazione in generazione. Il cibo, specie quello da strada è espressione e patrimonio di una comunità, è storia ma anche evoluzione delle abitudini e dei gusti, da qui nasce “Stragusto”, ed è in questo contesto che la diversità diviene ricchezza, in un luogo perfetto per questo evento, come la Sicilia, che da secoli accoglie numerosi popoli e tradizioni.  Ulteriori informazioni sulla manifestazione si potranno trovare sul sito: www.stragusto.it o sulla pagina Facebook https://www.facebook.com/Stragusto . E’ inoltre disponibile l’applicazione gratuita con tutte le informazioni sull’evento, scaricabile sull’Apple Store o su Google Play. Video: https://youtu.be/KGvCivml-BQ

croccante di mandorleLa manifestazione compie 10 anni: quella del 2018 è un’edizione speciale perché Stragusto compie 10 anni. Sono stati tantissimi i produttori di cibo da strada che si sono avvicendati nel corso del tempo, e che sono cresciuti insieme alla manifestazione in un vero melting pot di culture, lingue, prodotti, sapori e tradizioni. Nel 2008 – in un periodo in cui non era ancora scoppiato il boom della cucina e dello street food – quella di Stragusto è stata una scommessa vinta, grazie all’impegno, la costanza e la passione per il gusto e per il recupero di antiche tradizioni delle tante persone che hanno contribuito a creare questo Festival. Negli anni la piazza si è riempita di voci, idiomi, profumi, sorrisi e soprattutto tanti gusti diversi che hanno offerto ai visitatori un’interessante panoramica anche sulle diverse culture ed etnie. Fra i sapori che si sono avvicendati nel corso di questi 10 anni, quelli trapanesi, palermitani, fiorentini, baschi, romani, friulani, panteschi, tunsini, palestinesi, umbri, greci, veneti, senegalesi, indiani, valtellinesi, balcanici, spagnoli e tanto altro! Non sono mancati inoltre i momenti didattici e di approfondimento, perché lo street food è un patrimonio da preservare e valorizzare. 

Il luogo: Piazza Mercato del PescePiazza Mercato del Pesce2

Il mercato del pesce di Trapani è un luogo storico e di forte impatto scenografico; una vera e propria agorà che ha scandito negli anni le giornate di tanti trapanesi. E’ il vecchio mercato adibito alla vendita del pesce, oggi portato a nuovo splendore da una recente ristrutturazione. Oltre ad essere perfettamente inserito nel contesto della manifestazione come espressione di tradizione e storia “culinaria” della città, presenta anche dei notevoli vantaggi: è in pieno centro storico, e quindi facilmente raggiungibile, ed è posto in una bella zona panoramica, tra la spiaggia ed un belvedere sul mare.

I prodotti in degustazione e le novità di quest’anno: per l’edizione 2018 non mancheranno i sapori trapanesi (la frittura di pesce, la rianata, la caponata, i dolci tipici ecc.; “u purpu” , il polpo bollito nel solco della tradizione;  i sapori tunisini fra falafel, fricassè, brik e altre specialità; i sapori fiorentini con il panino al lampredotto dello street chef fiorentino Luca Cai che da dieci anni è un punto di riferimento della manifestazione. SAPORI FIORENTINI, IL LAMPREDOTTO DI LUCA CAIImmancabile il cibo di strada palermitano, il pane cà meusa e quello con le panelle oltre allo sfincione e altre prelibatezze; altri stand saranno dedicati al “cùscusu” tipico trapanese; i panini con tonno e altri prodotti del territorio di Assud Cibo da Strada. In degustazione anche i dolci delle feste curati dall’associazione “Profumi di Sicilia” di Calatafimi, i sapori delle Madonie con i dolci tipici e il torrone preparato dal vivo. Un’esperienza particolare – da vedere e da gustare – sarà quella della granita tradizionale, fatta a mano tecnica madonita.

Fra le novità di quest’anno: i sapori rumeni, i sapori del Madagascar, i sapori catanesi, le scacce ragusane, i sapori pugliesi con le bombette, le delizie trapanesi a cura di Tonino Bellezza, il cibo da strada “Omega Sood” a base di sarde di Sood Sicilian Bistrot, ecc…

Novità assoluta anche l’area Wine Tasting, con i migliori vini del territorio, imperdibile al tramonto, dalla splendida terrazza delle mura di Tramontana.

Oltre ai prodotti in degustazione, rigorosamente preparati dal vivo, diversi saranno i momenti di intrattenimento e didattici all’interno dell’evento perché lo street food è un’eredità culturale da tutelare e valorizzare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share via
Prendi Questo BONUS, clicca qui sotto