Emergenza Coronavirus, altre tre ordinanze sindacali con nuove misure per il territorio ericino


In considerazione dell’attuale situazione pandemica e dell’aumento dei casi di contagio nel territorio ericino, la sindaca di Erice, Daniela Toscano, ha firmato tre nuove ordinanze, le numero 11 del 18/01/202112 del 18/01/2021 e 13 del 19/01/2021. Nel dettaglio, con tali provvedimenti, è stato disposto:L’apertura del Centro Operativo Comunale, limitatamente alle Funzioni 2, 3, 8 e 9 “Sanità”, “Strutture operative locali, viabilità” – “Assistenza alla popolazione” e “Volontariato” nonché “l’addetto alla comunicazione”, presso gli uffici comunali di Rigaletta Milo, con effetto immediato. Il coordinamento del COC sarà assunto dal responsabile dell’Ufficio di protezione Civile.La chiusura al pubblico del Cimitero Comunale di Erice e la chiusura all’utenza del Centro Comunale di Raccolta ubicato in Rigaletta Milo da domenica 18.1.2021 fino al 31.1.2021.La chiusura delle attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità, anche se esercitate in medie e grandi strutture di vendita nonché le attività di vendita di prodotti per l’igiene e assimilati nelle giornate di DOMENICA fino al 31/01/2021. Per il resto trovano applicazione le disposizioni di contenimento di cui al DPCM 14 gennaio 2021 e dell’OPRS n. 10 del 16/01/2021.

Riattivata l’iniziativa “La SpesaSospesa”

Si comunica alla cittadinanza che è stata riattivata l’iniziativa “La SpesaSospesa”. Ciascuno avrà la possibilità di compiere un gesto di generosità verso i concittadini che stanno attraversando questa difficile fase in condizioni di difficoltà economica. Sarà possibile acquistare generi alimentari di prima necessità nei supermercati del territorio comunale che riportano la scritta SPESA SOSPESA. I volontari del gruppo di Protezione civile comunale provvederanno a ritirarli ed a distribuirli a coloro i quali si trovano in condizioni di necessità ed abbiano fatto richiesta.

Si precisa, onde evitare spiacevoli dinieghi, che la distribuzione sarà eseguita previa valutazione dei casi di reale necessità da parte del servizio sociale comunale.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *