FINANZIATO IL PROGETTO R.I.S.Q. MED ITALIA / TUNISIA

Il progetto transnazionale R.I.S.Q. (Réhabilitation Intégrée des écosystèmes marins côtiers par le biais de systèmes de Surveillance et de modèles de gestion de la Qualité côtière en Méditerranée)- MED, presentato dalla Fondazione Torri e Tonnare del litorale trapanese nell’ambito del Programma Operativo Congiunto ENI Italia-Tunisia, del valore di € 1.999.570 è stato ammesso a finanziamento dal Dipartimento Regionale della Programmazione Servizio Cooperazione territoriale.

“Siamo molto soddisfatti del risultato ottenuto” – dichiara la Presidente della Fondazione Torri e tonnare del litorale trapanese, Andreana Patti – “questo progetto consentirà alla Fondazione di ampliare gli interventi di tutela del mare già presenti nel piano di azione locale del Flag e approfondire, con azioni specifiche, gli interventi di monitoraggio dell’habitat marino e costiero del territorio del Flag Trapanese e dei Territori tunisini. La collaborazione transfrontaliera, oltre che un valore in termini di crescita e sviluppo” – continua la Presidente – “rappresenta una possibilità di dialogo continuo con territori del versante nord africano”.

“Il progetto” – dichiara il vice presidente della Fondazione Giovanni Basciano – “attiva la collaborazione transfrontaliera tra Italia e la Tunisia con l’obiettivo della creazione di un modello di intervento integrato per la prevenzione e il controllo dell’inquinamento dell’habitat marino e costiero del territorio del Flag Trapanese (per il versante siciliano) e dei territori tunisini, attraverso la creazione di una rete di controllo e monitoraggio di rilevanza transfrontaliera. L’innovatività della proposta progettuale RISQ-MED unita ad un partenariato estremamente qualificato italo-tunisino ha consentito questo grande risultato. La presenza sia di organi istituzionali sia di enti privati autorevoli e competenti nel progetto ci fa ben sperare sulla salvaguardia del nostro mare.

“RISQ-MED è stato redatto con la partecipazione e il contributo dei partner e delle 60 proposte progettuali inizialmente presentate a valere sul programma Italia-Tunisia, soltanto 8 progetti sono stati inseriti nella lista dei progetti ammessi a finanziamento” – commenta il direttore del FLAG Dott. Giampiero Cappellino – “Adesso la procedura di selezione si completerà dopo la consultazione della Commissione Europea (DG Regio) che verrà effettuata nei primi mesi del 2021; siamo pronti a partire”

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *