Approvato dal Consiglio comunale il Piano triennale delle opere pubbliche: 135 milioni di euro nel triennio 2021-2023

È stato approvato in Consiglio comunale il Piano triennale delle opere pubbliche che prevede lavori per 135 milioni di euro nel triennio 2021 – 2023.

Già finanziate 25 milioni di opere, che verranno appaltate quest’anno:

  • la messa in sicurezza ed efficientamento energetico della pubblica illuminazione per 5,7 milioni di euro;
  • la riqualificazione del Giardino degli aromi (in foto) con due stralci da 200 mila euro;
  • la manutenzione straordinaria del cimitero per 130 mila euro;
  • la messa in sicurezza della SP 6 dove l’anno scorso si verificò un pericoloso incidente tra mezzi pesanti.

Si continua la rigenerazione urbana del litorale con:

  • il ripascimento della spiaggia San Giuliano per un milione di euro;
  • il prolungamento di via Garraffa;
  • la realizzazione di una nuova area di sosta e nodo di interscambio presso la rotonda di San Cusumano.

Cominceranno i lavori del programma integrato e di riqualificazione delle aree degradate per un importo di circa 15 milioni nella zona tra l’Università e via dei Pescatori, dove si attende il finanziamento anche della realizzazione di nuovi alloggi per social housing.

Al lavoro anche sui consolidamenti rocciosi, a partire da quello sottostante il castello di Venere e da quello che in passato ha causato numerosi problemi di Cortile Adragna.

Partono anche i lavori di manutenzione del Teatro Gebel Hamed e del patrimonio del “Cordici”. In rampa di lancio anche la riqualificazione del Giardino del Balio e del Bosco dei Runzi e il recupero dell’antica stazione della Funivia con i sentieri circostanti. Ma il lavoro su Erice Centro Storico è in pieno fermento, poiché con un emendamento tecnico sono state inserite nel piano triennale ulteriori opere per 5 milioni di euro:

  • il recupero della palestra di porta Spada;
  • il completamento di via Apollinis e del giardino delle amarene;
  • la riqualificazione del campo sportivo San Nicola;
  • il restauro delle mura puniche.

Grande sforzo anche sugli edifici scolastici con la Walt Disney pronta ad essere adeguata, con la Pascoli e le scuole per l’infanzia di Napola e San Giuliano, in via di progettazione.

Dipenderà dall’approvazione del bilancio il finanziamento della riqualificazione urbana di Piazza Bonaventura e delle aree circostanti, il completamento del campo Mokarta (anello esterno) e del Campo Bianco (ulteriori spogliatoi e servizi).

«Non si tratta di un libro dei sogni, ma di un piano serio e pragmatico che risponde con concretezza alle esigenze reali della città, guardando naturalmente al futuro ed alle prospettive economiche e turistiche di Erice – commenta la sindaca Daniela Toscano -. Ovviamente sono previsti interventi ed opere da realizzare non soltanto con risorse pubbliche ma anche con progetti di finanziamento (molti già finanziati, tanti altri in corso di finanziamento, altri ancora in fase di progettazione) ai quali si è lavorato con attenzione in questi anni, anche grazie all’impegno del vice sindaco Gianni Mauro, e che puntano anche alla riqualificazione di parti del territorio, alla messa in sicurezza ed alla risoluzione di alcune urgenze, nell’ottica del miglioramento della qualità di vita dei cittadini ericini».

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *