TRAVELEXPO: UNIONCAMERE SICILIA A CITTA’ DEL MARE TERRASINI. PRESENTE CON LO STAND “OSPITALITA’ ITALIANA”

Unioncamere Sicilia sarà presente a Travelexpo, la Borsa Globale dei turismi, che si aprirà domani a Città del Mare, a Terrasini, con uno stand dedicato al marchio “Ospitalità Italiana”.

“L’obiettivo di partecipare attivamente a questo importante appuntamento, giunta alla XXIII edizione – spiega il presidente Pino Pace – perché crediamo con convinzione che il turismo è il volano propulsore della Sicilia, in grado di garantire sviluppo e crescita per le imprese della nostra Isola, che è una delle terre più ricche per patrimonio artistico e culturale, tra i più significativi e rappresentativi del nostro paese”.

Sarà presente anche in uno dei convegni di approfondimento Alessandra Arcese di Isnart, specializzata nella qualificazione dei luoghi e delle imprese, proprio per contributo illustrativo e conoscitivo su come certificare un’impresa con il marchio “Ospitalità Italiana”.

“Il fine principale della partecipazione di Unioncamere Sicilia a Travelexpo – sottolinea Santa Vaccaro, segretario generale di Unioncamere Sicilia – rimane sempre quello di sostenere e assistere il tessuto economico siciliano, ma anche con la valorizzazione del patrimonio culturale e turistico dell’Isola.

Altro punto cardine che fa parte della mission dell’ente è quello di sostenere l’export delle nostre imprese ed accompagnarle nei mercati internazionali, in modo da favorire la qualificazione e certificazione delle imprese e dei prodotti Made in Sicily, attraverso il Marchio “Ospitalità Italiana” e posizionarli su una vetrina di carattere nazionale ed internazionale come previsto dal progetto “Sostegno al turismo” del Fondo di perequazione 2019-2020.

“Per la Sicilia – conclude Pace – vogliamo un turismo tutto l’anno, senza riferimenti alle stagioni e ai periodi più o meno favorevoli, in quanto la Sicilia è una fra quei pochi luoghi che riesce a garantire contesti piacevoli tutto l’anno, grazie al clima sempre mite e al patrimonio unico che ha rivelato la Sicilia il giardino d’Europa e del Mediterraneo”.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *