Turismo a Erice, Catalano: “L’aeroporto e l’Airgest strategici per la ripartenza”

La candidata a sindaco di Erice Catalano e il leader di Fronte Comune Maltese incontrano il presidente Ombra.

“Dobbiamo riposizionare l’immagine turistica di Erice nei circuiti nazionali e internazionali. Per questo ci vogliono sistemi di gestione e promozione nuovi ed efficaci e l’aeroporto diventa centrale in questa strategia”. Lo ha detto Silvana Catalano, candidata a sindaco di Erice e al Consiglio comunale, durante l’incontro con il presidente di Airgest, Salvatore Ombra, cui ha preso parte anche Vincenzo Maltese, candidato al Consiglio comunale nella lista Fronte Comune.

Nel corso dell’incontro si è fatto il punto sui servizi e i collegamenti che il territorio dovrebbe avere con l’aeroporto Vincenzo Florio Birgi Trapani. Il presidente Ombra, dopo aver illustrato la programmazione per i voli della Summer 2022, ha chiesto maggiore collaborazione tra i Comuni nel fare rete e valorizzare lo scalo di Birgi.

“Il territorio ericino possiede considerevoli e prestigiose ricchezze ambientali ed artistico monumentali nonché una storia ultra millenaria che caratterizza Erice come comune a vocazioni turistica – ha aggiunto Silvana Catalano –. Per troppo tempo, però, Erice è stata protagonista di una politica turistica basata sull’improvvisazione, in assenza di una programmazione a lungo termine ed incapace di ampliare l’offerta turistica a nuovi target. Nell’ottica di un miglioramento delle performance delle attività turistica ricettive e dei servizi, ritengo sia fondamentale instaurare una collaborazione con tutti gli attori del turismo divenendo protagonisti di un’azione di sviluppo concreta per Erice e tutto il territorio circostante”.

“Questo territorio – spiega infine Vincenzo Maltese – non può che ringraziare il presidente Ombra del lavoro svolto in sinergia con il Governo regionale, sin da quando ha preso in  mano la situazione drastica in cui versava il nostro aeroporto qualche anno fa, unico volano di sviluppo turistico territoriale di questa provincia, riportando i dati ad una media di 700.000 passeggeri per anno,  avviando adesso nuovi importanti collegamenti anche con città europee e adottando a breve un nuovo piano di sicurezza aeroportuale”.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *