Basta con i rifiuti abbandonati nel territorio: Konsumer Sicilia chiede la sospensione o la riduzione della TARI

“Si assiste, sempre più spesso, alla presenza di rifiuti ammassati in quasi tutti i comuni del trapanese che, oltre ad essere, molte volte, dati alle fiamme con evidenti rischi per la salute, danno una pessima immagine delle nostre città” – afferma, in una nota, l’Avv. Giancarlo Pocorobba, Presidente di Konsumer Sicilia. “La gente è esausta di vivere in tali condizioni. Ampie zone delle nostre città versano in uno stato vergognoso a causa dell’abnorme crescita della spazzatura che continua, sempre più spesso, ad accumularsi su strade e marciapiedi. Chiediamo, pertanto, a gran voce, l’immediata sospensione della TARI in favore di quanti vivono questa situazione o, al più, una sua consistente riduzione visti i reiterati disservizi. I cittadini onesti, che pagano regolarmente le tasse, non sono più disposti a tollerare di pagare una tassa per un servizio che non viene reso in maniera continua, anche perché a ciò fa da contraltare l’esistenza, sempre più spesso, di zone mortificate da uno stato di profondo abbandono e degrado. Le città sono in perenne stato di emergenza e nel mentre la situazione non accenna a migliorare, crescono i rischi igienico-sanitari”. Avv. Giancarlo Pocorobba Presidente di Konsumer Sicilia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Prendi Questo BONUS, clicca qui sotto