L’E.A.S. SANZIONATA DALL’AGCM

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha irrogato all’Ente Acquedotti Siciliani in L.C.A., già gestore del servizio idrico integrato in alcuni comuni della Regione Siciliana, una sanzione di ben 500 mila euro, per aver rigettato le istanze degli utenti volte ad ottenere il riconoscimento della prescrizione biennale su crediti relativi a consumi idrici risalenti ad oltre due anni prima. «Dai procedimenti svolti dall’Autorità è emerso che E.A.S. ha disatteso, nell’emettere fatture e solleciti di pagamento, gli obblighi informativi prescritti dalla legge, rigettando, peraltro, sistematicamente, la richiesta di prescrizione eccepita da migliaia e migliaia di utenti», afferma, in una nota, il Presidente di Konsumer Sicilia, l’Avv. Giancarlo Pocorobba. «A fronte della gravità e della durata delle condotte accertate, l’Antitrust ha ritenuto di irrogare tale sanzione, atteso che questi comportamenti integrano una pratica commerciale scorretta in quanto contrari alla diligenza professionale e idonei a falsare in misura apprezzabile la condotta del consumatore in relazione, peraltro, ad un servizio di interesse primario. Ciò comprova la bontà delle nostre argomentazioni, visto che, nel tempo, abbiamo più volte eccepito la prescrizione biennale di numerose richieste di pagamento pervenute in capo ai nostri associati».

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *