Ottica Fodale Ericina Volley ripescata nella Serie B2

Il momento tanto atteso dalla Polisportiva Ericina 1985 e dall’intera città di Erice è arrivato.

La promozione in B2 non è più un sogno ma una realtà, la richiesta di ripescaggio è stata accolta favorevolmente e da quest’anno si disputerà un campionato di B2 che vedrà impegnata la squadra e tutta la società della Ottica Fodale Polisportiva Ericina 1985 in un campionato forte e combattivo con trasferte anche in Calabria.

Dopo essere stata la prima nel suo girone ed aver meritato lungamente la vittoria del Campionato di serie C femminile, l’Ottica Fodale Ericina volley ha perso  due spareggi con il CUS Catania e con il Mascalucia, promosse sul campo e meritatamente in serie B2  ma la sua posizione di Prima del suo girone, dopo la richiesta di ripescaggio, le ha permesso di essere ammessa lo stesso al campionato di B2.

“Era il nostro obiettivo di quest’anno, dice il Presidente dell’OTTICA FODALE ERICINA VOLLEY” Dr. Filippo Occhipinti, e nonostante tutto, siamo riusciti ad esserci anche noi.” Siamo orgogliosi di regalare a questa splendida città di Erice e a tutti gli appassionati di questa disciplina, la possibilità di assistere a partite di volley di alto livello ad avvicinare ancora di più giovani a questo splendido sport”

Questo il comunicato della Federazione che consegna la B2 alla Ericina Volley: “ Buona sera Presidente, in relazione alla sua richiesta pervenutaci nei giorni scorsi, la presente per comunicarle che la sua società è stata reintegrata in Serie B2 Femminile 2022-2023La ringrazio per la collaborazione. Le auguro una buona serata.”

Che dire di più, la Società, lo staff tecnico e la squadra sono felicissime di questo risultato, dopo un campionato di difficile e colpito anche questa volta dal covid, con uno stop di un mese.

L’Auguri a questa Società storica di raggiungere sempre mete più grandi e l’invito alla cittadinanza di andare alle partite e di tifare questa Grande società che calca i campi di volley dal 1985 con ottimi risultati.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *