Laboratorio di ricerca teatrale “Ciatu miu” al teatro Apollo -Guadagno, patrocinato dal Comune di Castellammare del Golfo

Partirà il 10 Agosto al teatro Apollo -Guadagno e terminerà con uno spettacolo all’alba del 14 agosto nello splendido teatro naturale di “Fossa dello Stinco”, il laboratorio di ricerca teatrale “Ciatu miu” organizzato dalla Compagnia dell’ “Ordine Sparso” e patrocinato dal Comune di Castellammare del Golfo.

Il laboratorio è curato da Giovanni Berretta e Alice Sanguinetti ed è già stato già realizzato in diverse città italiane ed europee.

Oltre al Laboratorio la compagnia dell’ ”ordine Sparso” metterà in scena altri due spettacoli: “Corpi” (versione per balconi e finestre) si svolgerà domenica 7 Agosto alle ore 21, nei balconi del corso Garibaldi basso; il secondo spettacolo denominato “Giorno Verrà” (versione integrale per teatro) si svolgerà il 17 agosto alle ore 21,30 presso la villa comunale regina Margherita. Il Laboratorio sarà completamente gratuito (così come gli spettacoli) e aperto alle persone di tutte le età.

 Per info e iscrizioni: 331 977 2108 o 338 583 2027

Per partecipare come pubblico allo spettacolo finale all’alba del 14 nella splendida Fossa dello Stinco, all’interno dell’evento “TRAMONTO ALL ‘AZZALORA ALBA DA FOSSA DELLO STINCO” (https://www.facebook.com/events/s/-tramonto-all-azzalora-albada-/1001919433795719/) chiamare il 3921255453

Il Maestro Berretta, che per diversi anni a Castellammare del Golfo ha condotto laboratori all’interno del festival “Plas”, torna dopo qualche anno di assenza con questo nuovo format che definisce come “cinque giorni di lentezza, di respiri, di canti, di primitivi incontri”.

“Un lavoro che parte al tramonto, che dona dolcezza, dona colori caldi e romantici, dona l’amore per la natura. Una lunga preparazione verso un viaggio notturno in mare e l’emozione per il ritorno; un ritorno verso il battito del cuore. Ogni sera un percorso che parte dal respiro, dalla meditazione, per arrivare alla conoscenza del corpo, del proprio corpo e al sussurro. Un lavoro sussurrato dal primo giorno, sussurrato dal luogo e dal mare. Ogni sera un romantico ballo con il vento. Ogni sera un canto verso la luna. Nuovi Odisseo al ritorno a casa, nuovi pescatori al ritorno a casa, nuovi amanti al ritorno a casa”.

«Il laboratorio teatrale rappresenta il filo conduttore degli eventi predisposti nel tentativo di ospitare a Castellammare del Golfo un centro di formazione del talento artistico siciliano. Per questo, come sottolineato a maggio alla presentazione del cartellone estivo -spiegano il sindaco Nicolò Rizzo e l’assessore al Turismo Maria Tesè- ci apriamo alle mostre studio, agli esperimenti teatrali, agli open stage, ai laboratori che valorizzino gli artisti siciliani che meritano più spazio di quanto abbiano. Siamo poi attenti ed aperti all’inclusione, alle pari opportunità, allo sport che genera uguaglianza. Non tralasciamo la musica di qualità ma anche le tante attività culturali in programma».

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *