DATTILO NOIR: QUARTA VITTORIA CASALINGA CONSECUTIVA, SOGNO PLAYOFF CONTINUA

Il Dattilo Noir centra la quarta vittoria casalinga consecutiva superando con un tennistico 6-1 il Mazara nel derby della ventiseiesima giornale del girone A di Eccellenza. Un successo largo, quello ottenuto dagli uomini di mister Melillo, contro un Mazara rimaneggiato, con tante assenze e tanti juniores in campo.

I padroni di casa sbloccano subito il punteggio al 2’ con Matera che approfitta di un errore difensivo degli ospiti, supera il portiere e mette dentro da pochi passi. Il Mazara prova a reagire con Salvo che però, col mancino, calcia a lato. Al 9’ chance per Candela che però non inquadra la porta con un tiro potente. Al 14’ ci prova poi Gomez da dentro l’area, ma il suo destro viene respinto dalla difesa canarina. Sulla ripartenza i mazaresi trovano un rigore: tiro di Bojang e fallo di mano in area di Paladino. Dal dischetto Giacalone spiazza Grimaudo e sigla il gol dell’1-1. I giovani del Mazara, sulle ali dell’entusiasmo, spingono e sfiorano il vantaggio al 17’ con un destro al volo di Salvo di poco impreciso. Al 22’ buona occasione per Gomez che con il destro però calcia malamente a lato. 5’ più è la volta di Seckan che impegna Signorello ad un’ottima parata con un destro potente ma poco angolato. Al 35’ cross dalla sinistra di Di Pasquale e colpo di testa di poco fuori di Candela. Sul finire della prima frazione gli uomini di mister Melillo ritrovano il vantaggio: cross di Matera dalla destra e gran gol in scivolata di Seckan. Il primo tempo si chiude così sul 2-1. Il Mazara accusa il colpo e nella ripresa è pura accademia per i ragazzi del presidente Mazzara. Dopo pochi secondi dall’inizio del secondo tempo i gialloverdi trovano il 3-0 con un colpo di testa ravvicinato di Candela, bravo a risolvere una mischia dentro l’area piccola. Prima partita da titolare e primo gol con il Dattilo Noir per il giovane attaccante arrivato nel mercato dicembrino. Al 4’ arriva anche il poker gialloverde: punizione di Compagno e tocco sotto misura di Federico Matera che trova così la personale doppietta e si porta a quota 13 gol in campionato. 4-1 Dattilo Noir che successivamente sfiora il quinto gol prima con Seckan e poi ancora con Matera. Al 24’ il pokerissimo è servito: Compagno serve in profondità Seckan che col mancino, di prima, trafigge imparabilmente Signorello. Doppietta anche per Seckan che raggiunge nuovamente il compagno di squadra Matera nella classifica marcatori con 13 reti in campionato. Al 41’ Matera sfiora il 6-1 con un destro che finisce sull’esterno della rete, poi al 43’ ci prova invece Gomez che però trova la pronta opposizione del portiere mazarese. Al 45’ il punteggio assume i connotati tennistici grazie alla rete di Compagno che, da dentro l’area, impatta col sinistro e gonfia la rete. 6-1 Dattilo Noir, successo facile sulla carta ma 3 punti di vitale importanza che permettono a Fina e compagni di rimanere al quarto posto ma adesso in coabitazione con la Parmonval a quota 46 punti. Nel prossimo turno trasferta ad Alcamo per il Dattilo Noir che deve giocarsi tutte le carte per continuare a sperare nel sogno playoff.

“Bisogna fare i complimenti ai ragazzini del Mazara, dichiara mister Vincenzo Melillo,  che sono venuti qui ad onorare la loro maglia. Nel primo tempo sono anche riusciti a metterci in difficoltà, ma nella ripresa siamo entrati in campo più determinati e abbiamo conquistato i 3 punti. Adesso dobbiamo concentrarci sulla prossima gara con l’Alcamo, non sarà facile ma vogliamo continuare a fare bene”.

DATTILO-MAZARA 6-1,

IL TABELLINO

DATTILO NOIR: Grimaudo (39′ st Tosto), Monforte, Di Pasquale (10′ st Cudia), Paladino, Fina (1′ st Bono), Compagno, Lala (20′ st Angileri), Gomez, Matera, Candela, Seckan (23′ st Nieto). A disp.: Genna, Salone, Sammartano, Bernardo. All. Vincenzo Melillo

 MAZARA: Signorello, Di Lorenzo (39’st Mootez), Scimonelli (41’st Jarju), Montalto, Messina, Bojang, Jammeh, Giacalone, Salvo (28’st Licari), Khouaja, Tilotta (6’st Marino). A disposizione: Casano, Etmane, Toumi, Di Salvo, Benigno. All. Dino Marino

ARBITRO: Spedale di Palermo; Assistenti: Di Dio e Scannella di Caltanissetta
RETI: Matera 2’, Giacalone (r) 16’, Seckan 43’, Candela 1’st, Matera 4’st, Seckan 24’st, Compagno 45’st

NOTE: Ammoniti Paladino, Angileri e Seckan nel Dattilo Noir – Di Lorenzo nel Mazara; Corner: 7-1; Recuperi: 0’pt-2’st

 

 

Share This:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookie. E' importante che tu lo sappia. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi