Trapani, ancora cassonetti bruciati. “L´amministrazione intervenga o denunciamo tutto all´Autorità Giudiziaria”

Il movimento “Progetto per Trapani – Uniti per la Sicilia” nonostante la richiesta all´amministrazione del 26 giugno scorso di lavaggio dei cassonetti della spazzatura “per l´odore nauseabondo proveniente dagli stessi, probabilmente anche a causa delle temperature elevate”, segnala che ad oggi l´amministrazione “non solo non ha provveduto ma non ha neanche rimosso dalle strade alcune campane per la raccolta di vetro o plastica che sono state incendiate”.
“Ci riferiamo in particolare alle campane oggi bruciate – si legge in una nota –, presenti in via Archi vicino ad una ferramenta e in via della Pace vicino supermercato ‘Paghi Poco’. Cattivo odore viene anche segnalato dagli abitanti della zona del porto peschereccio ‘Scalo d´Alaggio’ al Centro Storico. Considerata la centralità delle strade, i cittadini denunciano tale stato per lo più di materiale bruciato. Facendoci portavoce degli abitanti delle zone, invitiamo ancora una volta il Sindaco e l´Amministrazione ad attivarsi per rimuovere immediatamente le suddette campane bruciate e bonificare l´area, ed a procedere al lavaggio dei cassonetti sparsi per la città, non solo per motivi di salute pubblica ma anche per motivi di decoro urbano e per non danneggiare ulteriormente l´immagine della città di Trapani”.
Infine, la conclusione: “In caso di inottemperanza non esiteremo a rivolgerci all´Autorità Giudiziaria”.

ACCEDI GRATIS ALLA COMMUNITY

oltre 4800 imprenditori ne fanno parte, stanno applicando come ottenere +CLIENTI

https://www.marcodasta.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Prendi Questo BONUS, clicca qui sotto