Il governo regionale sospende i lavoratori forestali per mancanza di fondi

Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil Trapani hanno indetto per giovedì 29 ottobre, a partire dalle 9.30, un sit-in dei lavoratori forestali della provincia davanti la Prefettura contro la decisione degli assessorati regionali all’Agricoltura e Territorio e Ambiente di sospendere i lavoratori, che nel trapanese sono circa 1500, poiché non ci sono più fondi nelle casse per pagare le giornate lavorative.
“Si tratta di un fatto gravissimo – affermano i segretari generali di Flai Cgil Trapani Giacometta Giacalone, Fai Cisl Palermo Trapani Massimo Santoro e Uila Uil Trapani Tommaso Macaddino – che coinvolge maggiormente gli stagionali che devono svolgere 78 giornate entro fine anno e il 20 per cento degli addetti allo spegnimento che hanno iniziato in ritardo l’attività. Siamo stanchi dell’ulteriore presa in giro da parte del Governo regionale nei riguardi dei lavoratori forestali e del continuo stillicidio sul versante degli avviamenti al lavoro”.
Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil ritengono “intollerabile che nel momento in cui i già precari diritti dei lavoratori rischiano di essere definitivamente compromessi, l’unica attenzione della politica sia rivolta a risolvere le alchimie di partito trascurando gli interessi reali della popolazione”.

“Il silenzio assordante – concludono i sindacalisti – e la totale assenza sul tema forestali da parte dei deputati regionali e nazionali del territorio, che ad oggi non sono riusciti a farsi portavoce alla Regione delle istanze dei lavoratori, è un fatto incomprensibile. Adesso è il momento di scendere in piazza contro i provvedimenti umilianti nei confronti dei forestali”.

ACCEDI GRATIS ALLA COMMUNITY

oltre 4800 imprenditori ne fanno parte, stanno applicando come ottenere +CLIENTI

https://www.marcodasta.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Prendi Questo BONUS, clicca qui sotto