Minacciava l’ex moglie, divieto di avvicinamento per un pregiudicato

polizia1Un uomo di 48 anni di Calatafimi, D.A, pregiudicato per reati contro il patrimonio, è stato sottoposto al divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dall’ex moglie.

Una triste e lunga storia di vessazioni e violenze fisiche e psichiche, consumatesi all’interno delle mura domestiche qualche tempo fa, ha avuto così un importante epilogo, quando gli agenti del commissariato, in esecuzione dell’ordinanza emessa dal Gip del Tribunale di Trapani, hanno sottoposto il pregiudicato, già deferito all’Autorità Giudiziaria per maltrattamenti in famiglia, lesioni personali aggravate e sequestro di persona, al divieto di avvicinamento.

Le indagini erano scaturite dalla denuncia dell’ex moglie, esasperata dalle continue vessazioni dell’uomo che l’avrebbe anche minacciata di sottrarle i figli. Adesso il coniuge aggressivo, che in atto si trova ristretto in carcere per altri motivi, nel momento in cui riacquisterà la libertà, così come disposto nel provvedimento, dovrà mantenere una distanza non inferiore a 100 metri dalla persona offesa, nonché, astenersi dal comunicare con la stessa con qualsiasi mezzo (compreso telefono, fax, internet, social network). Una eventuale violazione del provvedimento potrebbe dar luogo all’applicazione di più grave misura cautelare.

ACCEDI GRATIS ALLA COMMUNITY

oltre 4800 imprenditori ne fanno parte, stanno applicando come ottenere +CLIENTI

https://www.marcodasta.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Prendi Questo BONUS, clicca qui sotto