Archivio storico diocesano: restituito alla fruizione degli studiosi il fondo del vescovo Ricceri grazie ai fondi dell’8xmille

Con il ricondizionamento e la redazione dell’accurato inventario, presso l’Archivio Diocesano di Trapani si è concluso l’intervento di inventariazione e catalogazione del fondo di Francesco Ricceri, vescovo di Trapani dal 1961 al 1978.

“Il fondo, che comprende un vasto archivio fotografico e la sua ricca corrispondenza, ci restituisce il ritratto di un grande vescovo che ha fatto del suo motto Super omnia Charitas la luce che ha guidato i suoi anni di episcopato,” spiega la vice-direttrice Stefania La Via.

“Abbiamo completato il lungo e accurato lavoro di riordino e inventariazione portato avanti dal personale del nostro archivio grazie ai contributi provenienti dai fondi dell’8xmille alla Chiesa Cattolica. Vengono così restituiti alla fruizione degli studiosi e di tutti i cittadini trapanesi i preziosi fondi documentari dei Vescovi di Trapani facenti parte del patrimonio storico custodito dall’Archivio diocesano, da Mons. Marolda, primo Vescovo nel lontano 1844,a Mons. Ricceri”.

 

A causa delle norme di contenimento anti-covid19, l’accesso all’Archivio storico diocesano è possibile solo tramite prenotazione via mail all’indirizzo archivio@diocesi.trapani.it

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *