Erice: nuova stagione estiva e nuovi stalli blu in arrivo

Giunge in redazione il seguente comunicato stampa dal Comune di Erice:
«Il prossimo 14 Agosto andrà a scadere la convenzione che in questi ultimi 6 anni ha visto la ditta SOES SpA soggetto appaltatore / gestore del servizio parcheggi a pagamento della Città di Erice.
La Giunta municipale presieduta dal Sindaco Giacomo Tranchida, su proposta dell´Assessore alla Polizia Municipale arch. Angelo Catalano, ha formulato nuovi indirizzi per l´individuazione di ulteriori aree, al fine di meglio regolamentare la viabilità, ma anche di nuovi servizi a carico del soggetto gestore, curandosi di non aumentare i costi in capo ai cittadini residenti e/o ivi operanti lavorativamente, salvaguardando altresì i cittadini fruitori dei servizi sanitari e i portatori di handicap, nonché puntando su alcune strategie sperimentali ai fini dell´affidamento del nuovo servizio, oggetto d´imminente gara.»

Belle parole, ottime intenzioni(?), ma abbiamo capito di che si tratta? Ecco a voi alcuni dati riepilogativi che vi mostreranno cosa si appresta realmente a fare il Comune di Erice, tentando di rendere il più comprensibile possibile questa parte del comunicato stampa inviatoci:

« Zona 1) Casa Santa: stalli blu attuali 337 -> nuovi stalli blu previsti 889 
Più stalli previsti per i prolungamenti viari nelle Vie Marconi, Manzoni, Firenze, Pzza Pertini, Arterie commerciali principali e trav. (Vie Marconi, Manzoni, Firenze, Cosenza, Pzza Pertini). Tariffe / confermata l´oraria di 0,60€, con pagamento minimo di 0,30€ e tolleranza 15 min.

Zona 2) Area Sanità: stalli blu attuali 112 -> nuovi stalli blu previsti 436
Più stalli previsti per i prolungamenti viari perimetrali all´Ospedale S.A. Abate e Cittadella Salute, Arterie d´influenza dei servizi sanitari e trav. : Via Cosenza, Europa, perimetro ASP. Tariffe / confermata l´oraria sociale di 0,10€, con pagamento minimo sempre di 0,10€ …tale misura garantisce il controllo degli ausiliari del traffico allontanando i parcheggiatori abusivi.

Zona 3) Area balneare turistica: stalli blu attuali 338 -> stalli blu previsti 338
Confermati il n. stalli attuali, con riserva stalli bianchi perimetro Università e trav. Arterie commerciali/turistiche d´interesse (Vie Lungomare D. Alighieri – Lido di Venere) Tariffe / confermata l´oraria di 0,60€, con pagamento minimo di 0,30€. Agevolazioni particolari per servizi balneari: Nuova tariffa giornaliera 5,00€ .

Zona 4) Area Funivia: stalli blu attuali 143 / stalli blu previsti 143
Confermati n. stalli attuali con n. 1 pass gratuito per famiglie residenti prive di box auto Arterie perimetrali stazione funiviaria di valle e trav. Tariffe / confermata l´oraria di 0,60€, con pagamento minimo di 0,30€ e tolleranza 15min.

Zona 5) Area Mercato: stalli blu attuali 116 / stalli blu previsti 133
Viale della Provincia e Via Cesaro´ con estensione ad alcune traverse commerciali. Tariffe / confermata l´oraria di 0,60€, con pagamento minimo di 0,30€ .

Erice capoluogo 6) Stalli blu attuali 533 / stalli blu previsti 683 
L´aumento degli stalli comprende 114 stalli stagionali / estivi nella zona Campo S Nicola più nuovi 20 stalli per bus, oltre ai 10 stalli bus di Porta Spada Zona Verde: confermata l´oraria di 1,00€ con pagamento minimo Zona Blu: confermata l´oraria di 1,50€ la prima ora, e 1,00€ per le ore successive Zona Rossa: confermata l´oraria di 2,00€ la prima ora, e 1,00€ per le ore successive.
Per tutte le tre zone, pagamento minimo “30 min. con abbattimento del 50% costo orario, onere del soggetto gestore l´attivazione estiva del bus navetta dal Campo S Nicola a Porta TP, con l´integrazione del servizio carro attrezzi per rimozione in violazione di sosta.

Principali novità:
A) con il nuovo piano parcheggi verranno confermati gli stalli gialli riservati (H) presso particolari presidi sanitari e pubblici, ma verrà estesa la facoltà ai soggetti portatori di handicap (H) di parcheggiare anche sugli stalli blu;
B) verranno eliminati gli stalli gialli riservati ai residenti senza proprio posto auto, sostituiti con specifici permessi per la sosta gratuita sugli stalli blu – in seno ai quali verranno realizzate delle isole azzurre dedicate – nella zona limitrofa alla residenza. Tanto al fine di favorire i residenti privi di posto auto rispetto all´abusiva sosta di soggetti non autorizzati sugli stalli gialli oggi dedicati
C) nuove e più convenienti tariffe abbonamenti mensili per residenti e attività commerciali / lavorative: rispetto agli attuali abbonamenti mensili di 25,00€ per residenti e di 35,00€ per attività commerciali/lavorative, verranno previsti abbonamenti plurimensili con tariffe agevolate fino a quasi il 50% di risparmio del costo annuo.

A carico dell´azienda affidataria del servizio l´onere della manutenzione di tutta la segnaletica orizzontale e verticale mensile (dal mese di Maggio a Ottobre) in tutte le zone servite e bimestralmente per il resto dell´anno, salvo specifici interventi comunque richiesti in deroga dal Comando Polizia Municipale. Inoltre, il soggetto appaltatore del servizio sarà onerato della gestione delle sanzioni del CdS, in tutte le fasi, compreso il recupero coattivo ed emissione ruoli, oltre che l´assistenza legale per il contenzioso.

Oneri aggiuntivi per il soggetto gestore: l´adozione di una carta dei servizi per l´utente, l´obbligo sociale di reimpiego prioritario dei lavoratori impegnati come previsto per norma, oltre alla riserva, sempre per fini sociali, dell´eventuale impiego di personale precario del Comune di Erice.»

Insomma, vanno bene le nuove tariffe, vanno bene i servizi navetta, va bene la manutenzione, benissimo l’eventuale assunzione di personale, ma andando al nocciolo della questione si evidenzia come di fatto aumentino sempre più gli stalli blu.
Tra Erice e Trapani questi aumentano a macchia d’olio di anno in anno, ed i cittadini sono costretti a pagare per andare a lavoro, per farsi una passeggiata o per prendersi un semplice caffè al bar. La “lotta” per garantirsi un posto non a pagamento si fa sempre più serrata, ricordiamo che molti stalli bianchi sono con sosta massima di un’ora. Prima o poi i cittadini si stancheranno di dover pagare? A proposito restiamo in attesa di novità dall’Aipa, che potrebbe regalarci altre “esilaranti”novità per quest’estate.

Fabio Mazzonello

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *