Castellammare del Golfo, al via il restauro dell’antica chiesa del Purgatorio, consegnati i lavori per l’edificio storico, chiuso da tempo

 

La chiesetta che si trova in centro città sarà ristrutturata con fondi regionali stanziati nel 2015. Consegnati i lavori per il restauro della chiesa delle anime sante del Purgatorio che si trova nel centro storico cittadino, nella zona pedonale di corso Garibaldi. La chiesetta conosciuta in città come “Purgatorio”, da tempo è chiusa poiché necessita di interventi di ristrutturazione.

Il progetto dei lavori è stato finanziato dall’assessorato regionale Infrastrutture. I lavori sono stati affidati alla ditta “MIREDIL s.r.l.”, di Trappeto per un importo di 163.465,55 euro (oltre a 17.234,36 euro per oneri vari).

La zona antistante la chiesetta è da tempo transennata ed i  lavori di manutenzione ordinaria e restauro della chiesa sono stati affidati ad aprile: responsabile unico del procedimento  è l’ingegnere Angelo Mistretta, dell’ufficio tecnico comunale.

«L’antica e storica chiesa delle anime sante del Purgatorio è un importante bene culturale della nostra cittadina che potrà finalmente tornare ad essere fruibile a breve poiché, dopo la consegna alla ditta, i lavori sono in partenza. Il progetto ed il finanziamento sono stati presentati ed ottenuti dalla precedente amministrazione comunale. Noi abbiamo proseguito e portato a termine l’iter di gara -afferma il sindaco Nicola Rizzo- così da restituire alla comunità un edificio importante dal punto di vista storico, artistico e dunque culturale, nonché un luogo di culto in centro città. La valorizzazione del nostro patrimonio storico artistico è un fine da perseguire nell’interesse di tutta la collettività e sono certo che gli interventi previsti dagli architetti Giovanni Picciuca e Daniela Bandiera che hanno curato il progetto nato dalla sollecitazione di don Fabiano Castiglione, arciprete della chiesa madre, dalla congregazione Maria santissima del paradiso dei marinai che è affidataria della chiesa fin dal 1700, e dall’amministrazione comunale che ci ha preceduti, consentiranno di ridonare splendore all’edificio e -conclude il sindaco Nicola Rizzo- riqualificheranno l’intero tratto pedonale di corso Garibaldi».

Il “Purgatorio” è tra le più antiche chiese cittadine e nel primo ventennio del 1700 è stata temporaneamente, per circa dieci anni, la chiesa madre di Castellammare, quando la Madrice fu interessata da lavori di ristrutturazione.

Share This:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookie. E' importante che tu lo sappia. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi