A San Vito Lo Capo termina l’evento di basket 3×3 BomGround

Successo per il BomGround, la nuova opzione sportiva che propone l’estate 2022 nel Comune di San Vito Lo Capo. Dal 22 al 24 luglio la città sanvitese, nei rinnovati campetti, che rappresentano la più grande opera di street art su campi da gioco, ha un evento di basket outdoor 3×3, che ha visto il coinvolgimento di 312 atleti nei tre giorni di pallacanestro, arte e bellezze turistiche.

Una manifestazione con ben 78 squadre partecipanti, per un totale di 234 partite disputate in una cornice unica, la cui risposta del territorio siciliano è stata di 2800 presenze circa per le 22 ore effettive di gioco nei tre giorni.

Un evento ampiamente sposato dalla Federazione Italiana Pallacanestro, che ha concesso al torneo il pass “Top”: la più alta qualifica federale nell’isola siciliana. A vincere è stata la formazione “Una palla a testa”, formata da Giorgio Lamia, Vincenzo Guaiana, Davide Fontana e Lorenzo Genovese, quest’ultimo premiato come mvp del torneo. La squadra vincitrice ha guadagnato punti ranking Fiba importanti per raggiungere la qualificazione alla Estathé 3×3 Italia Finals (prevista dal 5 al 7 agosto), l’evento conclusivo che assegnerà lo Scudetto 3×3 Open.

Il torneo di San Vito Lo Capo, organizzato da BomGround, in collaborazione con il Comune, ha visto il coinvolgimento anche del settore giovanile. Il comitato regionale della Sicilia della Fip, grazie all’ampio lavoro del responsabile regionale Dario Dragna, infatti, ha svolto le finali siciliane 3×3 per le categorie Under 14, Under 16 e Under 18, vinte rispettivamente da Virtus Pallacanestro Mazara, Pcr Messina e Omega Misterbianco. Grazie alla collaborazione con LB3 e con 33BK, inoltre, BomGround ha organizzato anche un torneo riservato ai giovani del territorio trapanese, che ha visto la vittoria di 30 Sfumature di basket, guidata da Dario Lentini, miglior giocatore del torneo. La giovane formazione ha conquistato l’accesso alle finali LB3 di Roseto degli Abruzzi, che si terranno dal 9 all’11 settembre.

Testimonial dell’evento sono stati l’argento olimpico Giacomo Galanda e la campionessa del mondo Angela Adamoli. Due punti di riferimento importanti per la pallacanestro italiana e che puntano molto nello sviluppo dello streetball.

Federico Tarantino (presidente BomGround): «Sono stati tre giorni di grande spettacolo, grazie allo sport che tanto amiamo. Ringraziamo il Comune di San Vito Lo Capo, la Federazione Italiana Pallacanestro ed anche il Comitato Siciliano della Fip. Tre giorni di basket, ma anche arte e soprattutto un grande connubio tra privato e pubblico. Questa è la dimostrazione che gli eventi sportivi in Sicilia occidentale ed anche di basket si possono fare. San Vito Lo Capo deve essere un punto di partenza per noi e certamente faremo di tutto per confermare questo nostro impegno in questa città, dalla quale abbiamo ricevuto grande ospitalità, in una location unica e speriamo di poter ampliare il nostro progetto di 3×3 in Sicilia».

Nino Ciulla (assessore sport Comune di San Vito Lo Capo): «Finalmente abbiamo un grande torneo di basket. Da appassionato e ovviamente da assessore allo sport, questo non poteva che essere il raggiungimento di un obiettivo, che, insieme a tutta l’Amministrazione avevamo scelto di perseguire, proprio perché l’area in cui in questo fine settimana abbiamo ospitato oltre 300 atleti merita sicuramente attività e atleti di questo livello. Il mio grazie va ai ragazzi di Trapani del BomGround e al nostro capitano Gek Galanda, che è stato qui con noi, proprio per dare un segnale di movimento che vuole essere assolutamente essere presente anche durante l’estate, anche a San Vito Lo Capo, che deve ospitare e programmare per i prossimi anni la presenza di una sana aggregazione di altissimo livello come questa».

Salvatore Genovese (commissioner LB3): «Un’esperienza incredibile, dopo l’avvio dello scorso anno con la mission di provare a creare una novità in Sicilia occidentale e credo che al primo anno vero siamo riusciti a ideare un evento unico che non si è mai fatto in Sicilia, perché siamo riusciti ad integrare l’attività regionale Fip con l’attività nazionale di LB3, coinvolgendo tante realtà importanti come Estathé e Red Bull. Siamo stati fortunati a trovare l’Amministrazione Comunale e soprattutto l’assessore Nino Ciulla, appassionatissimo di pallacanestro, che prima ha voluto restituire un’area sportiva in modo coreografico alla città e poi ha voluto creare un evento importante che fa bene a San Vito Lo Capo, alla Sicilia e a noi che siamo appassionati di pallacanestro».

Cristina Correnti (Presidente Fip Sicilia): «Siamo felicissimi di aver svolto le finali regionali 3×3 in una location fantastica, che rende pienamente giustizia alle bellezze della nostra isola. Tanto caldo, tanto basket e tanti giovani hanno formato uno spot bellissimo per il 3×3. Una disciplina su cui stiamo puntando molto e cercheremo sempre di far il meglio. Siamo sicuramente stati frenati, come tutte le regioni e in tutti gli sport, con la pandemia. Puntiamo tantissimo su questa disciplina, che molto interesse in ambito federale per essere proposto, perché avvicina tantissimi giovani in maniera smart. Il Comitato ha concluso tanti campionati in un momento veramente difficile, con degli stop ed in una situazione di grande emergenza. La prossima stagione mi auguro che sia la stagione della ripartenza con la normalità in maniera definitiva. Cercheremo quindi di finire prima i campionati e organizzare dei 3×3 più massicci sul territorio, di fare molta più attività con continuità, riportando tanti ragazzi a praticare questo sport».

Dario Dragna (responsabile 3×3 Fip Sicilia): «Abbiamo vissuto dei giorni importanti in una location spettacolare, con tante squadre coinvolte e con tante società da tutta la Sicilia. I ragazzi si sono divertiti in una manifestazione con un’organizzazione piacevole. Ci sono dei numeri importanti su questo lungomare favoloso di San Vito Lo Capo. A livello personale posso dire che in questi due anni ho cercato di portare il 3×3 lontano dalle palestre e a contatto con la gente, in modo tale da avere una visibilità importante. Più ci facciamo vedere più possiamo alimentare il nostro movimento».

Giacomo Galanda (testimonial): «L’abbinamento vacanza, turismo e basket deve essere legato al 3×3, perché va dove c’è la gente ed è questa la grande differenza, con il piacere di giocare in posti bellissimi come San Vito Lo Capo. La Sicilia è qualcosa di bellissimo, dove si sta benissimo, con giornate fantastiche come queste, dove giocare a pallacanestro è una piccola parte, perché si può godere le bellezze di questo territorio. Per me è una seconda patria. Ho tantissimi amici qua ed ho girato in lungo e largo la Sicilia da giocatore e da dirigente. Tornare mi riempie il cuore. Abbiamo vissuto una festa del basket e questo rappresenta il punto di partenza per organizzare tornei di 3×3».

Angela Adamoli (testimonial): «Bellissimo il ritorno in Sicilia, che sento molto casa mia. Se i cuori battono al ritmo della palla da basket è sempre uno spettacolo ed una cosa fantastica. Ci sono un sacco di giovani, dai più piccoli ai più grandi, accomunati da questa passione. Un’organizzazione super con tanto divertimento. Avevo visto i video della cornice, ma dal vivo è ancora più bella. Location inaspettata, ma mare, spiaggia e 3×3 si abbinano in modo perfetto. Sono tutti ingredienti di un’organizzazione spettacolare».

Matteo Ferrara (responsabile marketing BomGround): «L’apporto degli sponsor è linfa per noi appassionati. La cornice è meravigliosa, però, senza gli sponsor facciamo ben poco e quindi ringraziamo Automondo, presente con Peugeot, Centro Radiologico Campione, Ristorante Cinquantapassi, Gelateria La Sirenetta e Focus Ottica di Castellammare del Golfo, oltre allo sponsor tecnico Tag, che ha allestito uno stand per distribuire materiale sportivo. Il Comune di San Vito Lo Capo è stato grandioso nel proprio apporto e ringraziamo l’assessore allo sport Nino Ciulla ed il sindaco Giuseppe Peraino, che ci hanno messo a disposizione una location fantastica. San Vito Lo Capo si è prestata alla grande per questo evento. Ci vediamo il prossimo anno».

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *