Paceco, approvato dal Consiglio il bilancio consuntivo

Il Consiglio comunale di Paceco ha approvato ieri sera il “Rendiconto della Gestione relativo all’anno 2021” documentato dall’Amministrazione Scarcella. Si tratta del bilancio consuntivo, con cui la Giunta certifica le spese e le entrate effettivamente sostenute, rendendo conto al Consiglio e alla comunità del corretto utilizzo delle risorse.

Il rendiconto, illustrato in aula dall’assessore Teresa Soru, è stato approvato con i voti favorevoli di 8 consiglieri della maggioranza (Gaetano Rosselli, Cafarelli, Scarcella, Ruggirello, Ingardia, Vasile, Maiorana, Salvo Rosselli); contrari i quattro consiglieri di opposizione presenti (Cognata, Martorana, Asta, Basiricò). L’immediata esecutività è stata invece approvata all’unanimità dai 12 presenti.

“L’approvazione del Consuntivo consentirà l’assunzione di un ingegnere, di un geometra e di un’assistente sociale, nonché di realizzare i nuovi loculi cimiteriali” evidenzia il Sindaco, Giuseppe Scarcella, ringraziando l’opposizione consiliare per l’atteggiamento responsabile che ha consentito la discussione dei punti all’ordine del giorno. L’assessore Soru inoltre, esprime ringraziamenti al Collegio dei Revisori e al responsabile dei servizi finanziari del Comune, Gioacchino Incammisa, per la predisposizione degli atti.

Prima del Rendiconto, il Consiglio ha approvato all’unanimità il riconoscimento di un debito fuori bilancio “ex art. 194, scaturente dalla sentenza n. 7/2021 emessa dalla Corte di Appello di Palermo – prima sezione civile in data 16/1/2019, pubblicata in data 5/1/2021”; “un credito – ha ricordato il Sindaco Scarcella – vantato da un cittadino sulla base di una sentenza non definitiva”.

La seduta è proseguita con le approvazioni della “Variazione di bilancio e contestuale salvaguardia degli equilibri di bilancio” in virtù di somme trasferite dalla Regione e dal Ministero, e a della “Presa d’atto del Piano Economico Finanziario (PEF) per TARI 2022-2025 ai sensi della delibera 363/2021 dell’ARERA” (Autorità di regolazione per energia reti e ambiente, ndr). I due punti sono stati votati favorevolmente dagli stessi otto consiglieri di maggioranza presenti; voto contrario di Marilena Cognata, unica dell’opposizione ancora presente. Ma per entrambi i punti, l’immediata esecutività è stata approvata all’unanimità dei nove consiglieri in aula.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *